Arboreto del Tesino

L'Arboreto del Tesino è stato realizzato grazie alla collaborazione tra il Servizio Ripristino e Valorizzazione Ambientale - Dipartimento Ambiente della Provincia Autonoma di Trento, l'Università della Tuscia e i comuni di Pieve Tesino e Cinte Tesino; è aperto ai visitatori dal 2002.
L'Arboreto è ubicato in località Campagnola nella vallata del Rio Solcena, sulle pendici nord-orientali del Colle Danè, nel territorio dei comuni di Pieve Tesino e Cinte Tesino.

È situato ad una altitudine compresa tra 800 e 845 m s.l.m. ed è costituito da un'ampia area prativa con gruppi di alberi sparsi, lembi di bosco, una zona paludosa, che è censita come biotopo comprensoriale (n° 12 Pieve Tesino - Campagna) e un laghetto; il tutto è delimitato da una siepe di campagna.
In particolare all'interno dell'area si riconoscono le seguenti sezioni: bosco misto di conifere e latifoglie, boschetto di ontani, palude e annesso l'isolotto, Rio Solcena e annesso boschetto, laghetto e annesso ruscello, settore delle specie europee, settore delle specie asiatiche, settore delle specie americane, siepe di campagna, frutteto.



Nell'agosto del 2011 all'interno dell'arboreto è stato inaugurato il Giardino d'Europa dedicato a Alcide De Gasperi, insigne statista italiano, nato a Pieve Tesino, considerato uno dei padri fondatori dell'Unione Europea. Il giardino è stato progettato dal Centro per l'Orto Botanico dell'Università della Tuscia ad opera della prof.ssa Anna Scoppola e dell'arch. Sofia Varoli Piazza.

Nell'estate del 2011 e del 2012 l'arboreto è stato la sede di due concerti all'aperto organizzati nell'ambito della manifestazione Suoni delle Dolomiti.

Gli studenti dell'Università della Tuscia, iscritti a corsi di laurea che lo prevedono nell'ordinamento degli studi, possono svolgere presso l'arboreto il proprio tirocinio pratico-applicativo, col supporto delle risorse disponibili presso il Centro Studi e la supervisione di un tutor. Le attività previste riguardano la cura e manutenzione delle piante, il servizio presso il centro visitatori e l'organizzazione di visite guidate.
Per informazioni rivolgersi al prof. Luigi Portoghesi.